DALLE ALPI GIULIE AI TREKKING IN EUROPA E TURCHIA


 

FOTOALBUM E REPORTAGE A FONDO PAGINA

Associazione Alpinistica

GIOVANE MONTAGNA VENEZIA

Sezione “Giacinto Mazzoleni”

 

                                        DOMENICA 19 MAGGIO 2013

                                             (PREALPI CARNICHE)

 

IN BICI  ATTORNO AL MONTE SAN SIMEONE - LAGO DI CAVAZZO

 

ESCURSIONE A PIEDI AI PIANI DEL MONTE SAN SIMEONE

 

 

Partenza: Piazzale Roma ore 06,30 – Mestre Hotel Russott (ex Ramada) ore 6,40.

Accompagnatori: Giovanni Cavalli  – Sergio Bettinello

Abbigliamento: per i ciclisti è raccomandato il pantaloncino da bici e scarpe da ginnastica, zainetto con borraccia e k-way. Per gli escursionisti a piedi pantaloni lunghi, pedule, bastoncini trekking, mantella,  zaino con scorta d’acqua e viveri.

Noleggio bici:  STAR-BIKE DI CANCIANI GILBERTO, via Taboga, 42 – Gemona del Friuli.

Cartografia:  Carta Tabacco 013 Prealpi Carniche Val Tagliamento scala 1.25000.

Punti di ritrovo per il rientro: ore 17,00 a Bordano presso “Casa delle Farfalle” e alle 17,30 in via Taboga. 42 a Gemona del F.

DESCRIZIONE PERCORSO IN BICI    

Il percorso segue un tragitto ad anello attorno al monte San Simeone. Il primo tratto usa strade aperte alle auto ma quando possibile cerca di evitarle. Il secondo tratto, nei versanti nord ed est del monte, usa invece una bella ciclabile. La partenza avviene a Gemona del Friuli presso il noleggio delle bici.

Da via Taboga si percorre un tratto  della  ss. 13 per km,1,7 poi si imbocca la via della Barca e via Majano ad intersecare la sp.63. Si prosegue per Braulins; appena superato il ponte sul Tagliamento si piega a destra per la prov. 36 fino a Bordano.

Da Bordano si sale su strada aperta al traffico fino ad una sella da cui si diparte a destra la strada per la cima del monte San Simeone.
Si prosegue in discesa fino a Interneppo e si prende a destra la sp.512 verso Tolmezzo.
Poco fuori del paese, prima di entrare nella galleria, svoltare a sinistra sulla vecchia strada che passa fuori dalla galleria (fondo dissestato ma meglio questo tratto, magari a piedi piuttosto che la galleria). 
Vista panoramica sul lago di Cavazzo/tre comuni.

Si riprende la strada per Tolmezzo (sul marciapiede di sinistra) alla sua uscita dalla galleria.
Poco oltre si scende ripidamente a sinistra sulla riva del lago grazie ad un stradina dal fondo acciottolato).
Il sentiero costeggia la riva del lago e ci porta nuovamente sulla strada per Tolmezzo poco prima di 
attraversare l'autostradaA23. Inizia la salita (circa 200 metri di dislivello).

Arrivati a Somplago si lascia la provinciale e si attraversa il paese verso l'abitato di Mena passando due volte sopra e sotto l'autostrada (il percorso cerca sempre di evitare il traffico della sp.512).
Fuori Mena dobbiamo fare un  ultimo breve  tratto sulla  provinciale fino ad un bivio sulla destra (poco dopo il bivio a sinistra per Cesclans). Finalmente ci si ritrova sulla ciclabile.
Una bella pedalata di quasi 9 km in leggera discesa ci porta a  Pioverno  attraverso i boschi a fianco del
Tagliamento. Punto panoramico prima della galleria. A Pioverno termina la ciclabile. Se vi va potete ora fare una puntatina sul ponte per Venzone ad ammirare il panorama.
Circa 3.5 km ci separano ora da Bordano.   Il tratto si  svolge su  strada poco  trafficata.  Da  Bordano si ritorna a Gemona (km. 7,5) per il percorso dell’andata.

Totale km. 36 – dislivelli 400 m.

PERCORSO ESCURSIONISTICO A PIEDI

L’inizio della “Via delle Lavare” a Pioverno (q. 243) è facilmente individuabile in via das Meris.
Il sentiero è tutto abbondantemente segnalato sia con segnavia CAI che con frecce e segni rossi. E' abbastanza ripido, spesso aereo ma mai difficile tranne un paio di punti dove ci si deve aiutare con le mani o far attenzione per l'esposizione. Comunque da escursionisti esperti. Molto bello il panorama, ci si sente spesso sospesi sopra Pioverno e Venzone. Verso la fine il sentiero entra in una faggeta e si innesta nella strada carrozzabile in prossimità delle ultime costruzioni.

Sale alla Baita S. Simeone m. 1203 dove incrocia il sentiero C.A.I. 839. Nei pressi è eretta la chiesetta dedicata a San Simeone posta  in bella posizione sul ripiano sud dell'omonimo monte.

Tempo necessario da Pioverno ai piani del S.Simeone (plan dei Purcei)  ore 3.30.  La vetta del monte San Simeone dista ancora una ora ma noi, dopo una sosta, scendiamo a Bordano seguendo il sentiero 839 che taglia in più punti la rotabile e accorcia notevolmente i tempi di percorrenza. A quota m. 500 circa si abbandona la strada asfaltata e il sentiero 839 e per un comodo sentiero (trovare le indicazioni) si scende direttamente a Bordano, ore 2,30.

 

PERCORSO ALTERNATIVO E VISITE

Un percorso alternativo ed interessante è quello che da Bordano porta a Interneppo, circa 2 ore andata e ritorno. I due paesi sono interessanti perché impreziositi dai numerosi dipinti con soggetto le farfalle che si vedono sulle facciate delle case e lungo i muri della strada principale. A  Bordano non si può tralasciare una visita alla “Casa delle farfalle”. Uno scorcio al Lago di Cavazzo ed una sosta al ristorante Alla Terrazza, belvedere sul lago di Interneppo, sarà sicuramente appagante. Prima dell’escursione potrà essere effettuata una visita a Venzone.

 

GIOVANE MONTAGNA – VENEZIA

Dorsoduro, 3703/A – 30123  Venezia – te. Fax 041 5229235

http://www.gmvenezia.it